Violato il COPPA: Multa Record a Youtube per la violazione dei dati dei bambini

Posted on 2 settembre 2019 by Paola Generali in 2019, News

Le autorità americane hanno sanzionato Youtube con una multa record compresa tra 150 e i 200 milioni di dollari.

Il voto della Federal Trade Commission (Ftc), agenzia governativa statunitense, istituita nel 1914 a tutela dei consumatori, è stato di 3 a 2 per approvare un accordo che prevede la riduzione delle responsabilità e blocca la sanzione alla soglia massima dei duecento milioni di dollari. L’accordo è stato inviato al Dipartimento di Giustizia come parte del processo di revisione.

L’accordo sarà comunicato questa settimana e rischia di passare alla storia come la sanzione più alta comminata per la protezione dei bambini sul web. L’accusa è di avere raccolto dati dei minori senza il consenso dei genitori al fine di fornire servizi di pubblicità personalizzata.

Google, in qualità di proprietaria di Youtube, è accusata di aver violato il Children’s Online Privacy Protection Act (COPPA), una legge federale atta alla limitazione della raccolta e dell’uso di informazioni personali sui minori di 13 anni, da parte degli operatori dei servizi Internet e siti Web. Entrata in vigore nel 2000, COPPA è la la prima legge statunitense sulla privacy scritta nell’ambito di Internet.

COPPA si applica a una vasta gamma di siti Web e servizi con contenuti che possono interessare i bambini, ma anche a quei siti di interesse generale che hanno la reale consapevolezza di raccogliere informazioni personali dai bambini. Tale legge richiede agli operatori di questi tipi di siti Web di includere un’ informativa sulla privacy, che deve rivelare:

  • chi sta raccogliendo e mantenendo le informazioni che i bambini forniscono al sito web e fornire informazioni su come contattarli;
  • spiegare come saranno utilizzate le informazioni personali dei bambini;
  • dichiarare se saranno rese disponibili a terzi.

Inoltre, COPPA richiede agli operatori del sito Web di ottenere il “consenso verificabile dei genitori” prima di raccogliere o utilizzare le informazioni personali dei bambini.

Nel 2015 YouTube aveva introdotto alcune limitazioni per i bambini, lanciando YouTube Kids, disponibile in Italia dal 2018. Ma proprio nell’aprile dello stesso anno (2018) il Center for Digital Democracy, assieme ad altri gruppi, ha presentato una denuncia alla Ftc relativa a YouTube e al fatto che ha tratto profitto dai bambini «senza prima fornire un preavviso diretto ai genitori e ottenere il loro consenso come richiesto dalla legge. Google utilizza le informazioni raccolte per indirizzare annunci pubblicitari ai bambini su Internet e su tutti i dispositivi a cui hanno accesso».

 

Posted by Paola Generali

Managing Director Getsolution

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *